LA FORMAZIONE DATORI DI LAVORO CON COMPITI DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE

PER AZIENDE CON RISCHIO BASSO ()
Costo: 240€ + IVA

l datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione dai rischi, di primo soccorso, nonché di prevenzione incendi e di evacuazione dandone preventiva informazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.
 
I casi in cui è consentito lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dei rischi sono stabiliti dall’Allegato II del dlgs. 81/08 e sono:
 
1. Aziende artigiane e industriali (1):  fino a 30 lavoratori
2. Aziende agricole e zootecniche: fino a 30 lavoratori
3. Aziende della pesca : fino a 20 lavoratori
4. Altre aziende: fino a 200 lavoratori
 
(1) Escluse le aziende industriali di cui all'art. 1 del decreto del Presidente della Repubblica. n. 17 maggio 1988, n. 175, e successive modifiche, soggette all'obbligo di dichiarazione o notifica ai sensi degli articoli 4 e 6 del decreto stesso, le centrali termoelettriche, gli impianti ed i laboratori nucleari, le aziende estrattive e altre attività minerarie, le aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, le strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private.

Secondo l’art 34  del T.U. sulla sicurezza, “il datore di lavoro che intende svolgere i compiti di cui di RSPP, deve frequentare corsi di formazione, di durata minima di 16 ore e massima di 48 ore, adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative, nel rispetto dei contenuti e delle articolazioni definiti mediante Accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le  regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano “ “Il datore di lavoro che svolge i compiti di RSPP è altresì tenuto a frequentare corsi di aggiornamento”
 
L’Accordo Stato Regioni 21/12/2011 stabilisce la classificazione, la durata e i contenuti della formazione del datore di lavoro che svolge direttamente l’attività di RSPP:
 
RISCHIO BASSO 16 ore
RISCHIO MEDIO 32 ore
RISCHIO ALTO 48 ore
 

DA CONFERMARE    
Calendario: 5/12/2012 (09:30 - 13:30)
5/12/2012 (14:30 - 18:30)
1/12/2017 (09:30 - 13:30)
1/12/2017 (14:30 - 18:30)
Durata: 16 ORE
Sede: Via Alessandro Cialdi, 7/7c - 00154 - Roma (RM)
Destinatari: Datori di lavoro operanti in settori di attività definiti a rischio basso.
Obiettivi: Trasferire ai datori di lavoro le competenze per l’organizzazione e la gestione della salute e sicurezza sul luogo di lavoro in applicazione della normativa vigente al fine di espletare i compiti propri del Servizio di prevenzione e protezione dei rischi nell' attività lavorativa aziendale.
Contenuti:
ANALISI DELLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO
  • il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • la responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
  • la  “responsabilità  amministrativa  delle  persone  giuridiche,  delle  società  e  delle  associazioni,  anche prive di responsabilità giuridica” ex D.Lgs. n. 231/2001 e s.m.i.;
  • il sistema istituzionale della prevenzione;
  • i  soggetti  del  sistema  di  prevenzione  aziendale  secondo  il   D.Lgs.  81/08:  compiti,  obblighi  e responsabilità;
  • il sistema di qualificazione delle imprese.
Gestione ed organizzazione della sicurezza 
  • I criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
  • la considerazione degli infortuni mancati e delle modalità di accadimento degli stessi;
  • la considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori;
  • il documento di valutazione dei rischi (contenuti specifici e metodologie);
  • i modelli di organizzazione e gestione della sicurezza;
  • gli obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione;
  • il documento unico di valutazione dei rischi da interferenza;
  • la gestione della documentazione tecnico amministrativa;
  • l’organizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e della gestione delle emergenze.
Individuazione e valutazione dei rischi
  • I principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • il rischio da stress lavoro-correlato;
  • rischi ricollegabili al genere, all’età e alla provenienza da altri paesi;
  • i dispositivi di protezione individuale;
  • la sorveglianza sanitaria.
Comunicazione
  • L’informazione, la formazione e l’addestramento;
  • le tecniche di comunicazione;
  • il sistema delle relazioni aziendali e della comunicazione in azienda;
  • la consultazione e la partecipazione dei rappresentanti  dei lavoratori della sicurezza;
  • natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione  dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. 
Metodologia: La didattica utilizzata, basata sulle specificità dell'apprendimento per gli adulti, aderisce ai seguenti principi: favorire la formazione esperienziale; curare la motivazione; prevedere spazi di elaborazione autonoma.
Docenti: Tutti i docenti sono qualificati sulla base di adeguate conoscenze, abilità ed esperienze, in relazione alle tematiche trattate e ai moduli teorici e pratici.
Verifica: Al termine del modulo sarà somministrato un test a risposta multipla per la verifica degli apprendimenti.
Frequenza: L'attestato di partecipazione sarà rilasciato a fronte della frequenza del 90% delle ore totali, fatto salvo la verifica delle conoscenze acquisite.
Attestato: Al termine del corso ogni partecipante riceverà l'attestato individuale di formazione e di frequenza rilasciato da AiFOS, ed inserito nel registro nazionale della formazione. Tale documento sarà autenticato da un numero univoco e da QR Code. La responsabilità dell'emissione dell'attestato finale è del direttore del CFA - Phidia s.r.l.
 

AGGIORNAMENTO
Corsi di aggiornamento:

NESSUN AGGIORNAMENTO PRESENTE

SCHEDA DI ISCRIZIONE

Per qualsiasi domanda su questo corso non esitare a contattarci allo 06.51606162